Press

FSFE premiata con la medaglia Theodor Heuss - "organizzazione all'avanguardia"

Pubblicato:

La Free Software Foundation Europe (FSFE) riceve la medaglia Theodor Heuss del 2010 per l'impegno straordinario verso la partecipazione equa alla società dell'informazione. La FSFE si batte dal 2000 per le libertà di usare, studiare, modificare e ridistribuire il software in tutti i settori della società e della politica. La Fondazione Theodor Heuss definisce la FSFE "una organizzazione rivolta al futuro, che contribuisce allo sviluppo e al rafforzamento delle regole per una equa governance globale".

"Il Software Libero è un componente indispensabile per una società libera nell'era digitale. Assicura a tutti la parità di accesso alla società dell'informazione" afferma Karsten Gerloff, Presidente della FSFE, commentando il premio.

"Un piccolo gruppo di persone in anticipo rispetto ai tempi hanno fondato la Free Software Foundation Europe nel novembre 2000. Hanno lavorato verso il successo, instancabilmente e con grande impegno personale", sottolinea Gerloff. "Un merito speciale va a colui che ha lanciato la FSFE, Georg Greve, e al co-fondatore Bernhard Reiter. Georg Greve ha assunto un onere personale notevole per costruire l'organizzazione, e ha seguito la sua crescita come presidente fino al 2009. Per molti anni Bernhard Reiter ha guidato il team tedesco fino a farlo diventare uno dei più solidi gruppi europei per il Software Libero".

"Abbiamo fondato la Free Software Foundation Europe come un'organizzazione indipendente che potesse combattere per la libertà della società nell'era digitale. Il nostro lavoro ha a che fare sia con la libertà dal tecno-controllo sia con la libertà di iniziativa personale in tutte le sue forme", spiega Greve. "Fin dal suo inizio, l'organizzazione ha adottato una prospettiva di lungo periodo, distribuendo i compiti fra più persone, in modo che il cambiamento potesse essere gestito in modo sostenibile".

"Sin dall'inizio, abbiamo progettato l'organizzazione in modo che potesse funzionare in modo indipendente da qualunque persona specifica", aggiunge Bernhard Reiter. "Abbiamo voluto una FSFE che fosse in grado di accompagnare i cambiamenti che avverranno nella società per i decenni futuri. Oggi la FSFE è supportata e difesa dall'impegno di molte persone".

Matthias Kirschner, Coordinatore della FSFE per la Germania, commenta: "La medaglia va a tutti coloro che hanno contribuito al successo della FSFE durante gli anni, con le loro iniziative e il loro notevole impegno personale. Ma c'è ancora molto da fare, in un mondo in cui il software è ovunque. Il nostro compito consiste nel raggiungere ancora più persone, dalle Nazioni Unite fino alle città in cui viviamo. Per questo abbiamo bisogno di un ampio sostegno. Qualsiasi contributo è benvenuto!"

La Fondazione Theodor Heuss

La Fondazione Theodor Heuss è una fondazione apartitica che prende il nome dal primo presidente della Germania (in carica dal 1949 al 1959). Alla sua morte, venne fondata da Hildegard Hamm-Brücher, dal figlio Ernst Ludwig Heuss e da alcuni amici, a memoria dell'operato politico di Theodor Heuss, come esempio per l'impegno sociale, il coraggio morale e la dedizione allávanzamento della democrazia. La fondazione cerca di "portare láttenzione su ciò che ancora resta da fare per dar forma alla nostra democrazia" (Carl Friedrich v. Weizsäcker, 1965). Il premio Theodor Heuss è conferito ogni anno a persone e organizzazioni che si sono distinte in questo senso.