Newsletter

FSFE Newsletter - Settembre 2010

In questa edizione parleramo del Software Libero nell'ambito dell'educazione, di soluzioni distribuite di Software Libero come alternativa ai servizi centralizzati, alcuni modi per celebrare quello che noi -- la comunità del Software Libero -- abbiamo già realizzato, e come puoi partecipare al campionato europeo di calcio anche se non sei interessato al calcio.

Molti di noi hanno usato il mese di agosto per ricaricare le proprie batterie. Abbiamo inoltre allargato il nostro team di stagisti, con Nicolas Jean che si è aggiunto a Maëlle Costa e Sam Tuke. Karsten ha rilasciato un'intervista su Noticias de Gipuzcoa (spagnolo) dove parla di come il Software Libero contribuisce alla distribuzione del potere nelle democrazie. Egli ha anche discusso di come il Software Libero aiuta le imprese locali ad acquisire competenze tecniche avanzate e mantenere profitti nella regione. Io (Matthias) ho rilasciato un'intervista a Dradio per spiegare ad un pubblico più ampio che "Libero non vuol dire gratis" (tedesco), spiegando come e perché guadagnare soldi con software che puoi usare, studiare, condividere, e migliorare.

Il Software Libero in ambito educativo

Man mano che sempre più persone comprendono la tecnologia, sempre più persone capiranno perché il Software Libero è importante per la nostra società. Il nostro intento è quello di fare in modo che bambini e studenti non solo imparino ad usare il software, ma capiscano i principi di come funzionano il software e i computer in generale. Con il Software Libero non ci sono limiti artificiosi che ti impediscono di imparare. È possibile immergersi in profondità e vedere esattamente come i professionisti progettano il software.

Il nostro team educativo ha contatti con persone che lavorano in questi ambiti per evitare sforzi inutili, diffondendo informazioni sul Software Libero in ambito educativo e spiegando l'importanza della libertà nel software.

Guido Arnold, membro dell'Edu-team, ha pubblicato un resoconto (inglese) nel quale sono presenti le notizie degli ultimi 16 mesi riguardo l'utilizzo del Software Libero in ambito educativo nei paesi europei, incluse le novità nelle distribuzioni di Software Libero pensate appositamente per l'insegnamento e l'educazione, e anche notizie di quello che viene fatto all'interno dello stesso team educativo.

Celebra la libertà del software

Molti di noi dedicano parecchio tempo ed energie per la libertà nell'era digitale. Un'occasione per celebrare i nostri successi a livello mondiale è il Software Freedom Day, che si terrà sabato 18 settembre. Per questo giorno ti invitiamo a celebrare il Software Libero, e a condividere la tua gioia con gli altri.

Stiamo organizzando e prenderemo parte a diversi eventi. I nostri Fellow austriaci stanno organizzando un evento in Graz, Hugo Roy sta progettando attività a Parigi, i Fellow tedeschi prendono parte ad eventi in Berlino, Bonn, Colonia e Offenburg. Il nostro presidente Karsten parlerà ad una celebrazione che si terrà nella Biblioteca Reale dell'Aia (Paesi Bassi), e Reinhard Müller terrà un discorso a FrOSCamp in Zurigo intitolato "Libera te stesso -- come salvare il mondo in cinque semplici mosse". Per maggiori dettagli, guarda la pagina degli eventi e il calendario.

Campionato di Software Libero

Ti piace il calcio? Perché il campionato di Software Libero organizzato da Guido possa piacerti, non è obbligatorio che ti piaccia anche il calcio. L'idea è quella di fare un torneo parallelo al campionato Europeo del 2012, dove la disciplina in gioco è l'utilizzo del Software Libero nei governi. Guido ha scritto le regole del gioco (inglese) usando le informazioni dalla nostra pagina riguardo il Software Libero nella pubblica amministrazione come base. Partecipa aggiungendo al nostro sito i dati mancanti sull'utilizzo del Software Libero nei governi, e discuti con Guido riguardo le regole. Se vuoi scrivere su un microblog a proposito del campionato, puoi usare il tag #euro4fs.

Il Software Libero distribuito preserva la nostra libertà?

Oggigiorno, la maggior parte dei cittadini europei comunica online, spesso centinaia di volte al giorno. I datori di lavoro lo richiedono, le comunità ne hanno bisogno, sempre più comunicazioni digitali avvengono attraverso una manciata di fornitori di servizi globalizzati. Quando mandiamo email, usiamo i social network, blogghiamo, facciamo chiamate VoIP, scambiamo file o facciamo ricerche, il controllo dei nostri dati e ciò che possiamo fare rimane totalmente fuori dalla nostra portata.

Una società democratica si basa sulla divisione del potere tra le sue istituzioni e i cittadini. Nell'era digitale, i singoli individui dovrebbero avere il controllo su quello che fanno e sulle informazioni che li riguardano.

Il Software Libero ci offre questo controllo attraverso dei modi di interazione distribuiti, accessibili e trasparenti? È questo quello di cui vogliamo discutere. Avremo una nostra sessione ad FSCONS. Le nostre cinque conferenze formano una serie intitolata "Dividi e Riconquista: riprendere il controllo sulle nostre comunicazioni", a cui parteciperanno, come oratori, promotori di progetti software che stanno cambiando il futuro di Internet.

"Dividi e Riconquista" ti invita a prendere coscienza del potente concetto delle reti decentralizzate, partendo dal comprendere come le recenti tendenze abbiano concentrato il controllo in mano di pochi, per mostrare poi gli strumenti più efficaci attualmente disponibili per riprendersi il controllo.

Attivati: incoraggiare la gente a pensare al software distribuito

Per la nostra consueta sezione sulle azioni pratiche da intraprendere, vorremmo incoraggiare più persone a pensare ai programmi distribuiti di Software Libero come alternativa ai servizi centralizzati. Il nostro itinerario "Dividi e Riconquista" all'FSCONS tratterà di questo. Abbiamo bisogno del tuo aiuto:

Cordiali saluti,
Matthias Kirschner- FSFE

--
Free Software Foundation Europe
FSFE News
Eventi FSFE imminenti
RSS dei Fellowship Blog
Liste di discussione