Cambiare la

Organizzazione Mondiale sulla Proprietà Intellettuale (WIPO)

L'Organizzazione Mondiale sulla Proprietà Intellettuale (WIPO) è una delle 16 agenzie specializzate del sistema di organizzazioni delle Nazioni United. Il suo ruolo è di amministrare 23 trattati internazionali occupandosi di diversi aspetti dei monopoli limitati sulla conoscenza.

Stando al suo sito web, essa è

"un'organizzazione internazionale dedicata a promuovere l'utilizzo e la protezione delle opere dello spirito umano. Tali opere -- la proprietà intellettuale -- stanno estendendo i limiti della scienza e della tecnologia, e stanno arricchendo il mondo delle arti. Attraverso questo lavoro, la WIPO gioca un importante ruolo nel migliorare la qualità e la godibilità della vita, così come nel creare una reale ricchezza per le nazioni."

Come spiegato in articoli come "Sconfiggere la povertà intellettuale" o "Su "Proprietà Intellettuale" e Popolazioni Indigene" sulle pagine web di FSFE -- così come pure su tante altre sulla Rete -- le affermazioni riportate sopra non corrispondono all'esatta realtà. La Dichiarazione di Ginevra afferma chiaramente che la WIPO ha la reputazione che si merita per la sua "condotta intellettualmente debole, ideologicamente rigida, e talvolta brutalmente ingiusta ed inefficiente."

Per chiunque sia coinvolto in questioni di libertà dell'era digitale, come la Free Software Foundation Europe, la WIPO rappresenta spesso la fonte di minacce attuali come i brevetti software, la Direttiva Europea sul Copyright (EUCD) e altre. Quando queste vengono trasferite a livello europeo o nazionale, spesso ci si accorge che non c'è più molto spazio per correzioni.

Anziché lavorare per prevenire le conseguenze peggiori di ognuna di queste direttive, la Free Software Foundation Europe sta lavorando per impedire una legislazione dannosa alla radice, a livello globale, laddove la WIPO è un giocatore chiave. Per tale ragione, nel 2003 la FSFE ha richiesto lo status di osservatore presso la WIPO, status che le è stato accordato durante le Assemblee degli Stati Membri della WIPO svoltasi dal 27 settembre al 5 ottobre del 2004.

Insieme ad una coalizione globale di altri attori con obiettivi simili, FSFE lavorerà per cambiare la "Organizzazione Mondiale sulla Proprietà Intellettuale" in una "Organizzazione Mondiale sulla Ricchezza Intellettuale."

Documenti

Argomenti correlati