Testimonial

André Ockers

Questa pagina è parte di una serie di interviste con amici e sostenitori della FSFE per aiutare a dare un volto alla nostra comunità. Puoi avere una panoramica delle nostre interviste nella pagina dei testimonial

Andre

«Ciao, sono André Ockers da Nijmegen. Ho iniziato ad usare il Software Libero nel 2004, per passare poi ad un sistema operativo composto da Software Libero nel 2009. Nel 2014 ho cercato online gruppi di utenti e di supporto e così ho trovato la FSFE e mi sono unito immediatamente».

"La FSFE e me in 30 secondi"

Video di David Vagt. Nessun animale è stato maltrattato e sono stati utilizzati i seguenti programmi di Software Libero: kdenlive, blender, LMMS, Audacity e ffmpeg.

Breve intervista con André Ockers (2019)

FSFE: Come ti sei interessato alla FSFE e cosa ti ha motivato a diventare un sostenitore?

André Ockers: Quando c'è una seria pressione sociale per fare qualcosa in un certo modo (ad esempio “tu devi usare il software proprietario”) senza alcuna motivazione sostanziale, allora è tempo di trovare persone affini con cui connettersi e lavorare insieme.

Oltre a sostenere la FSFE, sei anche attivo come volontario. Cosa fai per la FSFE?

Traduco i contenuti web in olandese, informo le persone attraverso gli stand della FSFE, faccio passaparola a riguardo del Software Libero e partecipo agli eventi della comunità.

Al momento quale campagna della FSFE è la tua preferita?

La mia campagna preferita del momento è "Denaro pubblico? Codice pubblico!", dal momento che pone l'attenzione al fatto che quando i responsabili della politica scelgono il Software Libero, la gente vince: i costi pubblici scendono ed è una buona notizia per il commercio locale e il mercato del lavoro locale. La città di Barcellona lo ha capito, così ora sono quelli che vanno avanti. Altre organizzazioni pubbliche possono vedere ed imparare.

Denaro pubblico? Codice pubblico!

In una battuta: qual è il maggiore beneficio del Software Libero?

Nella mia testa, il maggiore beneficio del Software Libero è che sostiene i propri utenti.

Come è il movimento del Software Libero nei Paesi Bassi?

Il movimento del Software Libero nei Paesi Bassi è variabile, con un trend a lungo termine nella direzione di adottare di più l'idea del Software Libero. Il governo olandese vuole permettere al settore pubblico di pubblicare il software come Software Libero. E cinque volte all'anno allestiamo uno stand della FSFE nei Paesi Bassi ed è un buon segno vedere la gente allontanarsi ispirata.

Qual è il tuo programma preferito di Software Libero?

Il software che utilizzo di più deve essere Icedove, per le email, le attività e l'agenda. E mi trovo bene con GnuPG, F-Droid, Replicant, LibreOffice…

Pensi ci sia qualcosa su cui la FSFE possa migliorare o iniziare a lavorare? Qualche augurio per il futuro?

Ritengo che la FSFE stia facendo un gran lavoro. Potrebbero esserci più informazioni da scambiare, ad esempio nella pagine wiki della FSFE. Intorno a me vedo alcune persone che non sanno da dove cominciare, quindi si potrebbe fare qualche passo in quest'area, ad esempio fornendo un documento tecnico stampabile per neofiti e similmente per utenti già navigati. Gli utenti devono affrontare le stesse problematiche in molti posti allo stesso tempo.

Meeting della comunità
Diventando un sostenitore permetti il nostro lavoro e aiuti ad assicurare la nostra indipendenza economica.