12135€ of 212000€

La tua donazione fa la differenza! Dai il tuo supporto per promuovere la libertà e i diritti digitali!

Informazioni sugli aspetti legali a riguardo della scrittura della flash dei telefoni.

Riscrivere la flash del tuo dispositivo (ad esempio un telefono Android) e sostituire il suo sistema operativo invalida la garanzia legale se sei un consumatore dell'Unione Europea?

In generale, no. La garanzia legale non viene invalidata sostituendo il sistema operativo di un telefono Android. Il solo fatto che tu abbia modificato o cambiato il software del tuo dispositivo non è una ragione sufficiente per invalidare la tua garanzia legale. I venditori devono fornire una garanzia per un periodo di 2 anni se hai acquistato il dispositivo come consumatore nell'Unione Europea1.

La direttiva sulla vendita dei beni (UE) 2019/771, conferma la posizione della FSFE riportata nel 2012 2. Nel caso in cui il tuo dispositivo Android smetta di funzionare nei primi 2 anni, il venditore deve ripararlo o sostituirlo, anche qualora tu abbia sostituito il sistema operativo. La nuova legge si applica a qualsiasi bene con contenuti digitali. I dispositivi Android (ad esempio gli smartphone e gli smartwatch) sono esempi di questi beni.

Nel caso in cui il venditore dovesse rifiutarsi di applicare la garanzia e tu debba quindi fargli causa, la legge ti protegge imponendo al venditore l'onere di provare che tu abbia causato il difetto. Se il tuo dispositivo si guastasse nel primo anno di utilizzo, si presume che sia un difetto di fabbricazione 3. Comunque, se il tuo dispositivo si dovesse guastare dopo il primo anno, ma prima che ne siano trascorsi 2, si è comunque coperti dalla garanzia. La differenza è solamente che, se il difetto dovesse presentarsi dopo il primo anno, il venditore può sostenere che il difetto sia stato causato da alcune azione scaturite da un utilizzo non normale del dispositivo.

A meno che il venditore riesca a provare che la causa del difetto sia stata la modifica del software o la sovrascrittura della memoria del tuo dispositivo con un altro sistema operativo o firmware, si è sempre coperti dalla garanzia. Un'ottima prova per vedere se il difetto risiede nel software è quella di flashare il firmware/SO originale e vedere se il problema persiste. Se c'è ancora, non è un problema causato dal software. Anche nel caso in cui non sia possibile tornare indietro al vecchio software, non si è di fronte ad un difetto causato dal software.

Molti produttori dei dispositivi destinati ai consumatori scrivono nelle loro garanzia un paragrafo secondo il quale cambiare il software o flashare il proprio dispositivo invaliderebbe la garanzia. Questa si riferisce alla “garanzia volontaria”, quella che il venditore o il produttore possono, ma non sono obbligati, ad offrire come servizio aggiuntivo per il consumatore. Questa garanzia non ha alcuna correlazione con la garanzia legale (chiamata anche garanzia commerciale dalla legge)4. Tuttavia, se il produttore o chiunque altro offrisse una garanzia volontaria attraverso il venditore, essi sono anche vincolati a rispettarla.

A riguardo degli aggiornamenti dei driver, i venditori dei dispositivi devono tenere i consumatori informati sugli aggiornamenti e fornirli, inclusi gli aggiornamenti di sicurezza, che sono necessari per mantenere i dispositivi conformi durante il periodo della garanzia, anche nel caso in cui venga installato un sistema operativo differente. La direttiva sui contenuti digitali (UE) 2019/7705 impone al venditore l'onere di fornire questi aggiornamenti, a meno che il commerciante provi che l'ambiente digitale del consumatore6 non sia compatibile con i requisiti tecnici degli aggiornamenti. Il venditore deve comunque informare il consumatore su questi requisiti in modo chiaro e comprensibile prima della conclusione del contratto.

Queste disposizioni non si applicano a dispositivi di seconda mano. Nel caso però il venditore acconsenta ad una obbligazione più breve o ad un periodo limitato, rimane vincolato ad esso.

Nel caso in cui il venditore si rifiuti di soddisfare il tuo diritto di riparazione o sostituzione del dispositivo, puoi instaurare una causa civile contro lei/lui e segnalare l'incidente all'autorità nazionale per la protezione dei consumatori. Anche le associazioni dei consumatori possono aiutarti nel caso in cui nel tuo paese ci sia bisogno dell'assistenza di un avvocato per questo tipo di processo.

Footnotes

  1. Un "consumatore" è una persona fisica che ha acquistato il dispositivo per un uso privato e non per scopi commerciali.
  2. La direttiva per vendita e garanzia ai consumatori (1999/44/CE) è stata abrogata dalla direttiva sulla vendita dei beni (UE) 2019/771 con l'entrata in vigore dall'1 gennaio 2022.
  3. Art. 11 della direttiva (UE) 2019/771.
  4. Art. 2(12) della direttiva (UE) 2019/771.
  5. Art. 12(4) della direttiva (UE) 2019/770.
  6. L'Art. 2 (9) della direttiva (UE) 2019/770 definisce "ambiente digitale" il mezzo hardware, software o qualsiasi connessione di rete utilizzata dal consumatore.

Questo progetto è sostenuto finanziariamente da:

L'editore è responsabile del contenuto di questa pubblicazione.

Il robot Android è riprodotto o modificato da materiale creato e condiviso da Google e utilizzato secondo i termini di licenza descritti nella Creative Commons 3.0 Attribution License.