165.573,35€ of 212.000€

Uno degli obiettivi di FSFE per il 2023 è che il software generato con i contributi dei singoli cittadini debba essere rilasciato come software libero. Aiutaci a conquistarlo!

Notizie

Le città hanno bisogno del Software Libero: registrazione e nuova mailing list

Pubblicato il:

Dortmund sta aprendo un nuovo capitolo della gestione del Software Libero e ispirando i comuni di tutta la Germania. La registrazione del nostro evento dell'11 gennaio 2023 è ora online. Ti interessa il Software Libero e lavori nell'amministrazione comunale o in politica? Iscriviti alla nostra nuova mailing list per scambiare informazioni sul Software Libero nei comuni!

schermata dalla conferenza con quattro persone

A dicembre 2022, la città di Dortmund ha innalzato il proprio profilo come pioniere del Software Libero e ha deciso di istituire un “Ufficio di coordinamento per il pieno controllo e Open Source”. L'11 gennaio 2023, più di 160 rappresentanti provenienti dai comuni di tutto il paese hanno partecipato ad un evento online e si sono informati sugli sviluppi che portano a questo passo, sul principio guida “Denaro pubblico? Codice pubblico!”, sulla gestione del Software Libero come chiave della sovranità digitale e sulle nuove prospettive per i comuni in tutto il paese.

La registrazione dell'evento sull'iniziativa congiunta di Do-FOSS, l'associazione Offene Kommunen.NRW, la Kommunale Gemeinschaftsstelle für Verwaltungsmanagement e la Free Software Foundation Europe è ora disponibile online.

Per ulteriori discussioni sul Software Libero nei comuni, c'è ora una nuova mailing list fs-kommunen (at) lists.fsfe.org. Invitiamo le parti interessate dalle amministrazioni comunali, dalla politica e dalle aziende informatiche, nonché chi come singolo ne è interessato a utilizzare questa lista per lo scambio di informazioni e per fare rete sul tema della gestione del Software Libero a livello municipale. In questa mailing list possono essere inoltre condivisi i lavori correlati al Software Libero.

Software Libero e “Denaro pubblico? Codice pubblico!”

Il Software Libero dà a tutti il diritto di utilizzare, studiare, condividere e migliorare le applicazioni per qualsiasi scopo. Queste libertà assicurano che applicazioni simili non debbano essere create ogni volta da zero e, grazie ai processi trasparenti, altri non devono reinventare la ruota. Nei grandi progetti, le competenze e i costi possono essere condivisi e le applicazioni pagate dal pubblico sono a disposizione di tutti. Ciò promuove l'innovazione e fa risparmiare i soldi dei contribuenti nel medio-lungo termine. Vengono minimizzare le dipendenze dai fornitori e i problemi di sicurezza possono essere risolti più facilmente. La Free Software Foundation Europe, insieme a oltre 200 organizzazioni e amministrazioni, richiede quindi “Denaro pubblico? Codice pubblico!”: se si tratta di denaro pubblico, dovrebbe essere pubblico anche il codice. Maggiori informazioni sull’iniziativa possono essere trovate sul sito “Denaro pubblico? Codice pubblico!”.