Notizie

Piattaforma collaborativa di Software Libero per amministrazioni - Ideazione

Pubblicato il:

L'aumento dell'utilizzo del Software Libero è un fattore fondamentale per un maggiore controllo digitale. Insieme ad una forte alleanza di amministrazioni, politici, società commerciale e civile, richiediamo lo sviluppo con Software Libero di un repository per il codice per il settore pubblico.

L'aumento dell'utilizzo del Software Libero da parte delle istituzioni pubbliche è un elemento centrale per la costruzione di un maggiore controllo digitale. Il Software Libero, anche conosciuto come Software Open Source, può essere revisionato da chiunque e può quindi essere controllato indipendentemente per quanto riguarda gli aspetti della sicurezza. Le applicazioni possono essere eseguite dall'utente e adattate ai propri bisogni. In questo modo, può essere raggiunto un alto grado di indipendenza dal singolo fornitore. In aggiunta, le amministrazioni hanno l'opportunità di cooperare l'una con l'altra molto più facilmente oltre i confini organizzativi.

Insieme a Open Source Business Alliance, il provider dei servizi IT municipali per il gruppo di lavoro federale Vitako e altri esperti, la FSFE ha sviluppato una prima idea per un repository del codice per il settore pubblico e ha trovato numerosi sostenitori nelle amministrazioni, nei politici, nella società civile e commerciale. Sotto lo slogan "Un posto per il codice pubblico", il gruppo d'interesse vuole ora aprire la strada per un portale attraverso il quale la pubblica amministrazione in Germania può scambiare e sviluppare congiuntamente Software Libero, anche chiamato Software Open Source, in modo adeguato e legalmente conforme.

Come primo risultato, è stato prodotto un documento di lavoro che contestualizza l'idea di un repository per il codice e ne descrive le sfide. Esso chiarifica anche il potenziale del Software Libero per l'utilizzo nelle pubbliche istituzioni e come un tale repository può contribuire all'ulteriore sviluppo della digitalizzazione delle amministrazioni.

«Le istituzioni pubbliche dovrebbero auto-imporsi l'utilizzo del Software Libero: esso dà ad ognuno il diritto di usare, capire, condividere e migliorare i programmi per ogni scopo. Le istituzioni pubbliche sono finanziate dalle tasse, e devono assicurare che i soldi vengano spesi nella maniera più efficace possibile. Usando il Software Libero, gli organismi pubblici possono collaborare nello sviluppo del codice e utilizzare le soluzioni esistenti senza dover reinventare la ruota ogni volta. Se è denaro pubblico, anche il codice dovrebbe essere pubblico! In aggiunta, il Software Libero aiuta a minimizzare le dipendenza da singoli fornitori e quindi a creare le basi per il pieno controllo digitale. La FSFE ha quindi creato la campagna "Denaro pubblico? Codice pubblico!" per mostrare alle amministrazioni i vantaggi nell'usare il Software Libero. In Germania, però, manca ancora un posto comune per scambiare questo software tra le pubbliche istituzioni» spiega Alexander Sander, responsabile della FSFE per politiche UE.

Conseguentemente, "Un posto per il codice pubblico" persegue il seguente approccio: il Software Libero per l'amministrazione deve trovarsi in modo strutturato e deve essere possibile svilupparlo e documentarlo in modo collaborativo ed essere contemporaneamente conformi dal punto di vista legale. Per di più, è importante che l'ambiente promuova gli scambi tra gli interessati, come i programmatori, gli utenti e gli amministratori, e che supporti la creazione di una rete di scambio dove possono essere create comunità intorno ai singoli progetti.

Per soddisfare questi requisiti, sono necessari un catalogo di soluzioni di Software Libero, un'amministrazione unica degli utenti, una piattaforma per il codice e per l'informazione. Soluzioni di Software Libero esistono già per questi scopi, che possono essere utilizzati in un primo momento. Ora il passo successivo è trovare un'organizzazione di supporto e assicurare un finanziamento stabile per soddisfare i bisogni degli interessati che in futuro utilizzeranno questa piattaforma.

L'iniziativa "Un posto per il codice pubblico" invita le amministrazioni, i politici e la comunità del Software Libero a partecipare alla discussione e a sviluppare ulteriormente il progetto, che può significativamente accelerare la digitalizzazione dell'amministrazione, in linea con l'idea del Software Libero.

Puoi trovare qui (.pdf) la documentazione di riferimento di questa iniziativa.

Mani che puntano a '1 place for public code'
Un posto per il codice pubblico (1 Place For Public Code)

L'iniziativa "Denaro pubblico? Codice pubblico!" mira a stabilire il Software Libero come standard per il software finanziato pubblicamente. Le amministrazioni pubbliche che seguono questo principio possono beneficiare di numerosi vantaggi: la cooperazione con altri enti governativi, indipendenza da singoli fornitori, potenziale risparmio delle tasse, promozione dell'innovazione, e una base più solida per la sicurezza informatica.

L'iniziativa "Denaro pubblico? Codice pubblico!" della Free Software Foundation Europe è sostenuta da oltre 180 organizzazioni e amministrazioni, inclusa la città di Barcellona. Per saperne di più, visita: publiccode.eu/

Commenta l'articolo