13948€ of 212000€

La tua donazione fa la differenza! Dai il tuo supporto per promuovere la libertà e i diritti digitali!

Notizie

Intervista con lo sviluppatore di Plasma Mobile Bhushan Shah

Pubblicato il:

Che opzioni ci sono se volessi far girare Software Libero sul mio telefono? Per la nostra campagna Upcycling Android abbiamo intervistato lo sviluppatore di Plasma Mobile Bhushan Shah sul far girare sul proprio telefono un ecosistema GNU/Linux per dispositivi mobili che sia sicuro e rispettoso della privacy.

KDE è una comunità internazionale di Software Libero fondata nel 1996, e KDE e.V. è un'organizzazione associata della FSFE. Nel 2014, KDE ha rilasciato la prima versione di Plasma, un ambiente di lavoro grafico che è divenuto uno dei progetti principali. Plasma Mobile è una variante di Plasma 5 per gli smartphone basati su Linux. Bhushan Shah è uno sviluppatore del progetto Plasma Mobile dal 2015. Abbiamo chattato con Bhushan per conoscere meglio questo promettente progetto. In questa intervista Bhushan spiega perché usare Plasma Mobile va a vantaggio della propria privacy, e come iniziare ad usarlo. Buon divertimento!

Un telefono su cui gira Plasma Mobile, e un team di sviluppatori

FSFE: Ciao Bhushan 🙂 grazie per aver accettato l'invito!

Bhushan Shah: Ciao! Buona giornata! 🙂

FSFE: Per iniziare vorremo chiederti qualche cosa di te, ad esempio in che modo ti sei approcciato al Software Libero e come hai iniziato a lavorare per Plasma Mobile?

Bhushan: Certo. Il mio primo contatto con il Software Libero è stato un corso su Linux all'università, il quale ha suscitato in me l'interesse per Linux e l'open source in generale. Da questo ho iniziato a scrivere articoli per siti di notizie su Linux (Muktware), e ciò mi ha introdotto nella comunità di KDE. Praticamente, man mano che mi avvicinavo alla comunità di KDE come utente, ho iniziato ad usare le mie conoscenze di sviluppatore per contribuire, e poi non mi sono più voltato indietro. Stavo lavorando con la comunità di KDE come collaboratore quando è stato annunciato Plasma Mobile, e sono stato assunto da Bluesystems GmbH per lavorare su Plasma Mobile. Tutto questo accadeva nel 2015, e dopo sono cresciuto molto più vicino al progetto Plasma Mobile, sia dal punto di vista tecnico che come "movimento" per fornire un'alternativa aperta ad Android/iOS 🙂

FSFE: Qual è il tuo ruolo attuale in Plasma Mobile?

Bhushan: Attualmente sto lavorando come sviluppatore e responsabile del progetto Plasma Mobile. Devo far notare che essere il responsabile non mi rende BDFL* 😉 e la responsabilità per ogni componente rimane tra tutte le persone che contribuiscono. 🙂

FSFE: Perfetto, perché vorremmo che condividessi con noi cosa è Plasma Mobile. In che modo è diverso dagli altri sistemi operativi mobili? Fai finta che sia la prima volta che noi sentiamo parlare di Software Libero.

Bhushan: Ottimo. In termini puramente tecnici, Plasma Mobile è una raccolta di vari componenti software, ma mi piace pensarlo più come un ecosistema di software mobile che di sua natura è aperto e ha un approccio dove la comunità viene prima di tutto.

Altri sistemi operativi mobili come Android e iOS vengono sviluppati a porte chiuse da grandi aziende e forniscono nuove release o come un enorme listato di codice o, in alcuni casi, non viene nemmeno fornito il codice sorgente, mentre Plasma Mobile mira a fornire un processo di sviluppo completamente trasparente dove ogni cambiamento è sviluppato insieme alla comunità ed è disponibile con licenze che permettono successivamente a chiunque di utilizzare, di ispezionare e di sviluppare.

Il nostro obiettivo è che ogni utente, sviluppatore, progettista, traduttore possa partecipare allo sviluppo e alla comunità di Plasma Mobile e possa lavorare per migliorarlo. Per quanto riguarda cos'è Plasma Mobile, ancora una volta si tratta di una questione tecnica, ma Plasma Mobile include una shell o interfaccia utente, applicazioni e distribuzione / sistema di base per vari dispositivi mobili.

7 persone di fronte ad un giardino e un edificio in una giornata estiva
Bhushan Shah (secondo da sinistra) durante Akademy, all'annuale summit mondiale di KDE.

FSFE: Sembra un vasto progetto collaborativo. Vorremmo anche sapere cosa diresti a qualcuno che ha deciso di optare per un sistema operativo di Software Libero, e deve scegliere tra una custom ROM basata su Android o una distribuzione GNU/Linux completa, come Plasma Mobile. Quali sono le principali differenze, e cosa dovrebbe tenere in considerazione un utente per fare la scelta giusta?

Bhushan: Bene, questa è una domanda che darà 10 risposte diverse se la si chiede 10 persone diverse 😄

Ma alla fine dipende da ciò che l'utente vuole dal proprio dispositivo. Ci sono alcuni casi d'uso, per esempio le applicazioni bancarie o di pagamento mobile, che purtroppo non è possibile eseguire in modo semplice quando si utilizza la distribuzione completa basata su Linux, in quanto il mercato per questi sistemi operativi è ancora un po' di nicchia e gli sviluppatori di app non supportano queste distribuzioni. Detto questo, ci sono però soluzioni come Waydroid che permettono di eseguire sul sistema GNU/Linux queste applicazioni Android essenziali.

Se non si ricade in questi casi d'uso, dove è necessario un dispositivo Android nella vostra vita quotidiana, allora un sistema basato interamente su Linux è sicuramente una scelta migliore, rispetto ad esempio a LineageOS o un dispositivo de-googlizzato, per via delle libertà software che vengono date. Quindi il discorso di fondo è che ogni utente avrà bisogni diversi e, se da una parte possiamo provare a dare il nostro meglio per soddisfare le aspettative degli utenti, alla fine è l'utente che dovrà prendere una decisione.

Credo che la differenza principale che influenzerà gli utenti sia l'ecosistema di app a loro disposizione. L'ecosistema app per Mobile Linux sta crescendo, ma purtroppo non è in alcun modo vicino a ciò che Android e iOS offrono in questo momento. Come comunità e appassionati di Software Libero, dovremo lavorare per migliorare questo aspetto dell'ecosistema mobile del Software Libero. 🙂

FSFE: Grazie. Qual è il modo più veloce per iniziare a utilizzare Plasma Mobile? Se sono in procinto di acquistare un nuovo dispositivo e sono interessato a Plasma Mobile, quali sono le mie opzioni?

Bhushan: Ci sono alcuni fornitori, come Pine64 e Purism, che hanno dispositivi con installato Linux un modo predefinito, come PinePhone, PinePhone Pro e Librem 5, e che dovrebbero supportare Plasma Mobile senza troppi problemi. I dispositivi Pine64 vengono anche forniti con Plasma Mobile in modo predefinito, ma se questi non dovesse andare bene per qualsiasi motivo, la comunità postmarketOS sta anche lavorando per l'aggiunta del supporto del kernel mainline di Linux per i dispositivi che escono dalla fabbrica con Android. Puoi trovare un elenco dei dispositivi supportati in questa pagina.

FSFE: Fantastico. E una volta che abbiamo Plasma Mobile, quali sono le app che tu più preferisci e che ci consiglieresti?

Bhushan: La maggior parte delle distribuzioni sono dotare di un insieme di applicazioni base, come il compositore telefonico, applicazione per SMS, orologio, impostazioni, ecc. Abbiamo un elenco di applicazioni sul sito web di Plasma Mobile che è possibile consultare.

Se però mi chiedete quale sia la mia preferita, è di certo KDE connect per interagire e controllare altri dispositivi che utilizzano Plasma Mobile 😉

Anteprime della pagina principale, calendario, calcolatrice e fotocamera in Plasma Mobile OS
Schermate di Plasma Mobile

FSFE: Plasma Mobile sostiene di essere un ecosistema per telefoni rispettoso della privacy. Come fa Plasma Mobile a garantire la privacy delle persone?

Bhushan: Giusto. Molte applicazioni e software nell'attuale ecosistema mobile sono essenzialmente creati con lo scopo di tracciare gli utenti e raccogliere svariati GB di dati sugli utenti.

Quasi tutte queste cose vengono vendute come "miglioramento dell'esperienza dell'utente" o come "funzionalità", in modo che gli utenti non percepiscano che vengono raccolti i loro dati. Vuoi attivare il telefono con voce? Vuoi condividere la tua attuale posizione con il tuo amico? Vuoi forse sbloccare il tuo dispositivo con un'impronta digitale o con il tracciamento degli occhi?

La maggior parte degli utenti darà il proprio consenso, e Android/iOS estrarranno questi dati, li useranno per pubblicità mirata e nel peggiore dei casi li condivideranno con soggetti governativi che vogliono spiare gli utenti. Noi di Plasma Mobile ci siamo impegnati a costruire un ecosistema in cui la privacy dell'utente sia rispettata. Telemetria opt-in molto elementare a parte, kde.org non raccoglie alcun dato dell'utente, e lavoriamo per aggiungere lo stesso insieme di miglioramenti per l'utente senza raccolta nascosta di dati o pubblicità mirata.

Oltre a questo, essere aperti per sua natura significa che gli utenti sono liberi di ispezionare l'applicazione/software installati sul proprio dispositivo per verificare la presenza di qualsiasi funzionalità anti-privacy o tracker nascosti 🙂

FSFE: Il contrasto in materia di privacy con gli ecosistemi mobili dominanti è davvero impressionante. Tornando agli altri dispositivi, i sistemi GNU/Linux sono famosi per essere in grado di funzionare su una varietà di dispositivi. Posso usare Plasma Mobile su altri dispositivi che non siano telefoni, o questa possibilità è prevista per il futuro?

Bhushan: Sì, è possibile utilizzare Plasma Mobile anche sui dispositivi tablet/desktop. Molti di noi programmatori, tra l'altro, sviluppano Plasma Mobile facendolo girare inizialmente sul desktop 🙂 Alcune distribuzioni offrono immagini live che è possibile avviare sul proprio computer portatile per provare Plasma Mobile.

FSFE: Sembra divertente! Come ultima domanda, vorremmo chiederti cosa ti motiva nel tuo lavoro per Plasma Mobile?

Bhushan: La mia motivazione è duplice. Primo, credo molto nell'idea di Plasma Mobile, e vorrei aiutare la comunità di KDE a raggiungere questo obiettivo, e la mia seconda motivazione è la tecnologia. Il mio DNA è di sviluppatore, e Plasma Mobile è supportato da diverse tecnologie ed è divertente svilupparci sopra!

FSFE: Grazie Bhushan, per l'intervista e anche per offrirci un'alternativa rispettosa della privacy nell'attuale mondo mobile. Auguro tutto il meglio al progetto Plasma Mobile, che contribuisce alla libertà del software.

Bhushan: Grazie mille a voi!







* BDFL: Acronino per "benevolo dittatore a vita" (benevolent dictator for life), vuole prendersi gioco del potere degli sviluppatori di Software Libero che hanno l'ultima parola in una disputa.