Software Libero

Il Software Libero è software che garantisce un insieme di libertà ai suoi utenti. In inglese 'libero' si traduce con 'free' e, purtroppo, anche 'gratuito' in inglese si traduce con 'free', per cui in inglese per indicare che 'free' significa 'libero' si ricorre spesso alla frase «'free' as in freedom not as in 'free of charge'» che in italiano suona un po' strana se tradotta letteralmente: «'libero' come in libertà e non come in 'libero da costi (gratuito)'». Sebbene siano usati vari termini per riferirsi ad esso, alla FSFE preferiamo parlare di Software Libero perché ciò riflette meglio la filosofia delle quattro libertà che sono intrinseche in esso.

Il movimento del Software Libero fu fondato da Richard Stallman nel 1983 quando inaugurò il progetto GNU. Il progetto era basato sull'idea che le persone dovessero avere pieno controllo sul software che possiedono. Stallman osservò che un requisito fondamentale per raggiungere ciò era l'accesso al codice sorgente di un software. La lotta per il Software Libero si è estesa, oltre l'ambito della sola industria dei computer, all'adozione di leggi sugli standard aperti.