empowering users
to control technology

Notizie

La FSFE chiede una legge europea sulla concorrenza più inclusiva

Pubblicato il:
Scritto da 

Per contribuire a valutare la comunicazione della Commissione Europea sulla definizione del mercato rilevante, la FSFE ha preso parte alla consultazione pubblica per chiedere più attenzione ai soggetti interessati più piccoli e alla società civile in materia della legge sulla concorrenza europea.

La Commissione Europea ha lanciato una valutazione di alcuni dei concetti centrali della legge europea sulla concorrenza. Quella che è chiamata "Comunicazione della definizione del mercato rilevante" (la "Comunicazione"), permette alla Commissione di identificare gli attuali concorrenti di prodotti e di mercati geografici rilevanti, per applicare le prevalenti politiche e leggi sulla concorrenza. Lo scopo di questa valutazione è di determinare se la Comunicazione, introdotta nel 1997, rimane aderente ai suoi scopi alla luce dei recenti sviluppi, specialmente in considerazione dell'intensa digitalizzazione del mercato europeo accorsa negli ultimi 23 anni.

Per contribuire ad una valutazione corretta ed inclusiva, la FSFE ha preso parte alla consultazione pubblica per evidenziare la necessità di portare all'attenzione della Commissione l'esperienza di organizzazioni popolari e della società civile. Nonostante la profonda esperienza di questi piccoli soggetti a riguardo delle leggi sulla concorrenza nel campo del software e delle telecomunicazioni, essi potrebbero non essere in grado di sollevare l'attenzione a temi essenziali sulla concorrenza, dal momento che la Commissione potrebbe ascoltare un resoconto distorto dei bisogni del mercato, nel caso in cui solo grandi e ben finanziate organizzazioni abbiano sufficienti risorse per fornire efficacemente un riscontro nelle procedure di consultazione.

Legge sulla concorrenza

Dal 2001 la FSFE ha ampiamente sostenuto le tecnologie basate sul Software Libero, che producono benefici per un mercato competitivo. La FSFE ha collaborato con la Commissione nei maggiori casi di antitrust, fornendo un sostanziale contributo in difesa alle decisioni cruciali che hanno formato le leggi sulla concorrenza, sia a livello giurisdizionale che nella sensibilizzazione pubblica. Puoi avere maggiori informazioni sul resoconto della FSFE nella pagina dell'iniziativa.

Discuss this