35619€ of 212000€

La tua donazione fa la differenza! Dai il tuo supporto per promuovere la libertà e i diritti digitali!

Notizie

Aperte candidature per Bits & Bäume 2022 sulla digitalizzazione e sostenibilità

Pubblicato il:

Esperti di tecnologia ed ecologisti parteciperanno alla conferenza Bits & Bäume ad ottobre 2022 a Berlino. Quest'anno la FSFE fa parte del comitato organizzativo. Cerchiamo interventi e approfondimenti su come il Software Libero può aiutare a realizzare una società digitale sostenibile. Condividi le tue competenze e candidati entro il 7 giugno.

Alla Free Software Foundation Europe (FSFE) vogliamo dare agli utenti i mezzi per controllare la tecnologia. Questo è necessario per una società libera, ma è anche fondamentale per una società più giusta e sostenibile. Con il Software Libero possiamo aggiornare i programmi e prevenire l'obsolescenza software. Utilizzando il Software Libero, possiamo riparare e riutilizzare l'hardware, prolungando la sua vita utile e salvaguardando le risorse naturali. È solo tramite il Software Libero che possiamo costruire infrastrutture informatiche di lunga durata e sostenibili.

Il Software Libero è in stretta correlazione con la sostenibilità ecologica. L'anno scorso abbiamo pubblicato uno studio sulla tematica e siamo passati dalla teoria alla pratica incoraggiando gli utenti a riciclare il proprio Android con sistemi operativi di Software Libero. Quest'anno siamo parte del comitato organizzatore di Bits & Bäume 2022, una nota conferenza, ma anche un movimento, sulla digitalizzazione e sulla sostenibilità.

Logo di Bits und Bäume che mostra una foglia con illustrazione realistica a sinistra e un aspetto a pixel sulla destra.

Il 20 settembre partirà la conferenza di tre giorni di Bits & Bäume 2022. Attivisti ambientali, tecnici esperti e attivisti dei diritti umani sono invitati a contribuire. La FSFE ti incoraggia in modo particolare a fare un intervento su soluzioni sostenibili che coinvolgono il Software Libero. Le domande principali della conferenza di quest'anno sono:

  1. Come si dovrebbe plasmare la digitalizzazione in modo da contribuire ad una trasformazione della nostra società che sia sostenibile e democratica?
  2. Che aspetto ha un futuro globale, economico, sociale ed ecologicamente corretto nel mondo digitalizzato?
  3. Che cosa possono imparare l'un l'altra la comunità tecnologica (bits) e la giustizia e il movimento ambientale (bäume)? E come possono queste comunità mettersi in contatto con aziende, scienziati e politici pionieristici a livello sociale-ecologico?
  4. Come possiamo attivarci insieme a livello politico?

Se il tuo lavoro o la tua passione include questi temi, questa è un'occasione perfetta per condividere le tue conoscenze. Possibili format sono tavole di discussione, brevi interventi, presentazioni di progetti, pianificazione di campagne, laboratori (pratici), banchetti informativi, installazioni, proiezioni di filmati, hackathon, sessioni di progettazione, interviste, podcast live, piccoli gruppi di lavoro, formati culturali, world cafè, laboratori artigianali, spettacoli artistici, elementi di design o qualsiasi altra cosa creativa e innovativa che puoi immaginare! Gli interventi nella conferenza sono in inglese o in tedesco. È possibile candidarsi fino al 6 luglio 2022 23:59 (Europa/Berlino).

Constanze Kurz parla dal palco durante la conferenza Bits und Bäume con un microfono in mano e con una slide sullo sfondo che mostra il nome della conferenza.
Constanze Kurz sul palco al Bits&Bäume 2018, foto di Santiago Engelhardt. Licenza: CC BY 4.0

Bits & Bäume (Bit e Alberi) è organizzato da Bund für Umwelt und Naturschutz Deutschland (BUND), Brot für die Welt, Chaos Computer Club (CCC), Deutscher Naturschutzring (DNR), Einstein Centre Digital Future / Technische Universität Berlin, Forum InformatikerInnen für Frieden und gesellschaftliche Verantwortung e. V. (FIfF), Free Software Foundation Europe (FSFE), Germanwatch e.V., Institut für ökologische Wirtschaftsforschung (IÖW), Konzeptwerk Neue Ökonomie, Open Knowledge Foundation Deutschland e. V. (OKF), Weizenbaum Institut e.V., Vereinte Dienstleistungsgewerkschaft (ver.di)