Newsletter

Cory Doctorow +++ Intelligenza Artificiale +++ New entry Fani Partsafyllidou

Pubblicato il  

Nella nostra newsletter di maggio, leggi del nostro viaggiatore del tempo Cory Doctorow che manda i suoi auguri per i 20 anni della FSFE da un utopico 2041, degli sviluppi sulla Libertà del Router in Grecia, Germania e Austria, dei benefici delle applicazioni IA rilasciate come Software Libero e, come al solito, della varie attività della comunità.

20 anni di FSFE: il viaggiatore del tempo Cory Doctorow manda i suoi auguri da un utopico 2041!

Il prolifico autore fantascientifico Cory Doctorow immagina il mondo nel 2041 e ci informa che il genere umano è stato capace di risolvere i più importanti problemi del mondo grazie al lavoro collettivo e alla reciproca condivisione della conoscenza. Doctorow sostiene instancabilmente la FSFE ormai da molti anni. Nel suo video festeggia il 20º anniversario della FSFE nel suo solito modo accattivante: Doctorow viaggia nel tempo per accoglierci e congratularsi con noi nel nostro 40º anniversario, parlandoci dal 2041.

Il suo viaggio nel tempo gli permette di vedere la fondamentale importanza che ha avuto la FSFE nel passaggio ad una società digitale. Richiamiamo le parole dell'autore: «In queste due decadi abbiamo visto la massiva decentralizzazione di Internet grazie in parte a profonde riforme delle nostre leggi sull'antitrust e sui monopoli, ai mandati per l'interoperabilità e alle interfacce delle applicazioni (API) aperte». Per questo Doctorow ringrazia la FSFE per i nostri prossimi 20 anni in cui si vedrà rafforzata la libertà e la decentralizzazione.

Decisi sviluppi per la Libertà del Router in Grecia, Germania e Austria

Nei paesi UE sono in atto decisi sviluppi a riguardo della Libertà del Router dal momento che una riforma della legge europea sulle telecomunicazioni dovrà essere applicata nelle giurisdizioni nazionali. Il processo di implementazione è stato complesso ed ha portato a diverse soluzioni che potrebbero influenzare negativamente la Libertà del Router. La FSFE ha monitorato da vicino la legislazione nazionale sulle telecomunicazioni e ha preso attivamente parte alle consultazioni pubblche insieme alle organizzazioni locali per sostenere cambiamenti legislativi in favore della Libertà del Router. Ad esempio, in Grecia la FSFE e altre sei organizzazioni hanno sostenuto la decisione preliminare dell'ente regolatore greco di inserire la Libertà del Router nella legislazione nazionale.

L'UE è nel processo di riformare la legge sulle telecomunicazioni che influenzerà la Libertà del Router.

I prossimi sei mesi saranno fondamentali per la Libertà del Router nei paesi dell'UE. Ci saranno sfide da affrontare. Diversamente dalla Grecia, la Germania si è mossa nella direzione di rivalutare la struttura già consolidata, che potrebbe portare a più restrizioni per i diritti degli utenti. In Austria, la sorte della Libertà del Router sarà decisa dall'autorità garante nazionale RTR dopo la completa implementazione della riforma sulle telecomunicazioni.

Ottenere accuratezza e correttezza da applicazioni di Intelligenza Artificiale (IA) utilizzando il Software Libero

Vincent Lequertier ha pubblicato un articolo nel quale vengono indicate le ragioni del perché applicazioni IA rilasciate con una licenza di Software Libero possono prevenire i problemi conosciuti nell'IA, rendendo il suo utilizzo sia performante che corretto. Tre elementi dell'IA dovrebbero essere forniti in maniera aperta: il codice sorgente utilizzato per istruire l'IA, l'insieme dei dati e i modelli di apprendimento dell'IA. Essere capaci o capire come funziona l'IA ci permetterà di rettificare discriminazioni scorrette generate dall'IA e di dare la possibilità a ciascuno di migliorare la trasparenza dell'IA. Inoltre, rilasciare l'IA come Software Libero, può aiutare a favorire l'innovazione in questo campo.

Vincent, in un post sul Planet dell'FSFE, suggerisce anche che l'obbligo della lista dei controlli inserito con successo in settori critici può essere utilizzato come esempio di buona prassi nello sviluppo dell'IA.


Quest'anno la FSFE festeggia il suo 20º anniversario. Sostieni il nostro lavoro a venire per i prossimi 20 anni


Interno: la nostra new entry dello staff Fani Partsafyllidou

Diamo il benvenuto a Fani Partsafyllidou, new entry del nostro staff! Fani si è laureata in storia moderna e scienze politiche e, dopo aver lavorato per Euroclio (European Association of History and Citizenship Educators), si è unita il primo di maggio al team delle comunicazioni. Leggerai sempre più notizie scritte da lei nei prossimi mesi e – con l'eccezione di questo specifico paragrafo – stai già leggendo la prima newsletter redatta da Fani per te.

Prossimi eventi

Matthias Kirschner, il presidente della FSFE, e Bonnie Mehring, la coordinatrice delle traduzioni, faranno un intervento alla conferenza OpenSUSE su "Denaro pubblico, codice pubblico" e sui progressi della FSFE dopo 20 anni di azioni comuni. La conferenza OpenSUSE si terrà il 18 e 19 giugno, il programma dettagliato è ancora da definirsi.

Cosa abbiamo fatto

Attiviamoci

Il nostro nuovo bando per progetti locali è aperto fino al 25 luglio! Se sei un sostenitore della FSFE e hai in mente un tuo progetto che volevi fare da lungo tempo, candidati per un finanziamento da parte della FSFE e fai che il tuo progetto si realizzi. Se sei un sostenitore ma non hai alcun progetto tra le mani, cerca un gruppo locale nei tuoi dintorni o creane uno. E, se non sei già un sostenitore, è giunto il momento di unirsi alla FSFE.

Lampadina disegnata su una bacheca, rappresentate un idea, vicino ai loghi fsfe e ilovefs

Contribuisci alla nostra newsletter

Se vuoi condividere qualche pensiero, immagine, o notizia, inviacele. Come sempre, l'indirizzo è newsletter@fsfe.org. Ci aspettiamo di ricevere tue notizie!

E se vuoi anche sostenere noi e il nostro lavoro, unisciti alla nostra comunità e sostienici con una donazione o un contributo mensile.

Un grazie alla nostra comunità e a tutti i volontari, sostenitori e donatori che rendono possibile il nostro lavoro. E grazie ai nostri traduttori, che ti permettono di leggere questa newsletter nella tua lingua.

Un saluto da chi ti scrive, Fani Partsafyllidou


Sostienici con una donazione


Commenta l'articolo