Fin dal 2001 la FSFE ha sempre lavorato per aumentare i diritti degli utenti rimuovendo gli ostacoli alla libertà del software. Per 20 anni abbiamo aiutato le persone e le organizzazioni a capire come il Software Libero contribuisce alla libertà, alla trasparenza e all'autodeterminazione.

Abbiamo bisogno del tuo aiuto per i prossimi due decenni. Vogliamo che tutti possano avere il controllo sulla propria tecnologia. Il Software Libero e le sue libertà di uso, studio, condivisione e miglioramento sono la chiave per raggiungere questo obiettivo.

Attività di supporto legale

In quanto organizzazione non profit e non governativa, la Free Software Foundation Europe lavora per creare la conoscenza dei principi cardine e il supporto per il Software Libero e per gli Standard Aperti. Le seguenti attività costituiscono azioni concrete che svolgiamo negli ambiti della consapevolezza pubblica, della promozione delle politiche e del supporto legale.

Sin dalla propria fondazione nel 2001, la FSFE ha lavorato ogni singolo giorno per promuovere il Software Libero in Europa e nel resto del mondo. Con le nostre azioni concrete, basate sui tre pilastri del nostro lavoro, ci occupiamo della protezione e dell'estensione dei diritti degli utenti. Alcune delle nostre attività sono in corso da molti anni, altre invece sono a breve termine, ma tutte fanno comunque parte della nostra missione: dare agli utenti i mezzi per controllare la tecnologia.

Una parte importante del nostro lavoro consiste nel coinvolgere le persone e nelle attività preparatorie di documenti ed eventi. Partecipiamo a dozzine di conferenze ogni anno, supportiamo e manteniamo una eccellente comunità e le forniamo risorse utili. Inoltre siamo un punto informazioni destinato a tutte le domande e richieste relative alla libertà del software, agli Standard Aperti e ai diritti degli utenti. Forniamo anche risorse formative di base sulle problematiche legali e di licenza del Software Libero.

Leggi ulteriori informazioni riguardo dei problemi legali nel Software Libero ed il modo in cui affrontiamo i problemi in questo ambito.

  • Logo of Software REUSE

    Software REUSE

    La FSFE sta conducendo un progetto per rendere semplice l'applicazione delle licenze sia per le persone che per le macchine. Risolve una fondamentale problematica che c'è nell'applicare le licenze di Software Libero: sotto quale licenza un file è rilasciato, e di chi è il copyright? REUSE fornisce delle semplici raccomandazioni in 3 passaggi che aiutano gli utenti, gli sviluppatori e i legali.

  • Logo of Rete legale

    Rete legale

    La rete legale è un gruppo di esperti neutrale, non di parte, con diverse competenze nel campo delle problematiche legali con il Software Libero. Attualmente la rete legale ha diverse centinaia di partecipanti da diversi sistemi legali, formazione accademica e affiliazione. Lo scopo della rete legale è di promuovere la discussione e curare meglio la conoscenza dei costrutti legali del Software Libero. Le conversazioni della rete legale sono pensate per essere dinamiche, provocanti e stimolanti, per essere sempre aggiornate con i più recenti sviluppi. Dal 2007 stiamo allestendo il workshop annuale legale e sulle licenze (Legal and Licencing Workshop - LLW) che è diventato il più importante raduno mondiale di avvocati, tecnologi e leader del pensiero su temi legali e di licenza del Software Libero, il tutto in un'atmosfera informale e confidenziale.

  • Logo of Domande sulle licenze

    Domande sulle licenze

    La mailing list della FSFE relativa alle domande sulle licenze è costituita dal nostro gruppo di volontari che si dedicano a fornire aiuto con le licenze di Software Libero e la loro conformità. Puoi contattarci se hai bisogno di un consiglio su quale licenza di Software Libero sia meglio utilizzare, o se vuoi sapere di più su quali sono i tuoi diritti su un pezzo di Software Libero.

  • Logo of Nuova Generazione Internet

    Nuova Generazione Internet

    La FSFE è un'organizzazione partener di NGI (Next Generation Internet), una coalizione di varie organizzazioni no-profit da tutta Europa. Finanziata dalla Commissione Europea, NGI eroga sovvenzioni a singoli ricercatori e sviluppatori, come anche a team che desiderano lavorare su nuove idee e tecnologie che possano contribuire alla creazione della Nuova Generazione Internet. La FSFE fornisce il supporto legale per i progetti che migliorano l'apertura, l'inclusività, la trasparenza, la privacy, la cooperazione, e la protezione dei dati.

Altre attività

  • Logo of Programma Fiduciario

    Programma Fiduciario

    Il Fiduciary License Agreement (FLA) permette di assegnare e consolidare il diritto d'autore ad una fiduciaria nominata, per l'effettiva gestione del proprio copyright da parte di questa fiduciaria. Ciò permette agli sviluppatori di concentrarsi nel creare delle eccellenti applicazioni, anziché spendere il loro tempo nella gestione delle questioni legali. Benché la FSFE non accetti più nuovi progetti nel Programma Fiduciario, continua ad offrire versioni personalizzate del Fiduciary License Agreement (FLA) per l'utilizzo in proprio.

  • Brevetti Software in Europa

    Stiamo lavorando per un mondo dove il software fa quello che gli utenti vogliono. Per realizzare questo, gli utenti devo essere in grado di partecipare allo sviluppo e alla distribuzione del software. I brevetti software impediscono questo obiettivo aggiungendo rischi legali e finanziari allo sviluppo e alla distribuzione del software, dando inoltre ai detentori dei brevetti il potere legale di proibire completamente l'utilizzo delle idee brevettate agli sviluppatori software.

  • Caso antitrust Microsoft - UECompletata

    Nel 2001 l'Unione Europe ha iniziato ad investigare sulla posizione dominante di Microsoft nel mercato dei sistemi operativi per desktop. La FSFE ha assunto due ruoli chiavi in questo caso. Innanzitutto, ha rappresentato gli interessi degli sviluppatori di Software Libero. In secondo luogo, siamo un'organizzazione di pubblico interesse che non può essere comprata. Grazie all'eccellente lavoro di tutte le parti coinvolte, il caso è stato vinto in tutte le decisioni prese dalla Corte di Giustizia europea nel 2012.

  • Il caso EURA SlovakiaCompletata

    L'azienda slovacca EURA Slovakia è stata multata di 5600 EURO perché non ha comprato e usato il sistema operativo Microsoft Windows per inviare i resoconti delle tasse in formato elettronico. L'equivalente della Agenzia delle Entrate slovacca ha messo EURA di fronte a due sole opzioni: comprare e usare Microsoft Windows o pagare la multa. La FSFE ha dato il proprio supporto in questo caso per difendere una soluzione che, in casi come questo, fosse invece neutra dal punto di vista della piattaforma. Sfortunatamente, la corte ha deciso contro il Software Libero e gli Standard Aperti, ma abbiamo potuto sensibilizzare su queste ingiustizie in Slovacchia e altrove.

  • Violazione GPL da parte di AVMCompletata

    Un'azienda può modificare un software con licenza GPL su un dispositivo di terze parti? Il produttore di router AVM ha accusato Cybits di violazione del copyright e reclamo del marchio registrato perché hanno modificato il firmware originale del router, che è ampiamente basato sul kernel Linux. Insieme a gpl-violations.org abbiamo ottenuto con successo che le clausole nella licenza GPL debbano essere vincolanti: il software con questa licenza può essere liberamente modificato e installato anche se fornito come parte del firmware di un dispositivo embedded.

  • MS-OOXMLCompletata

    Fin dal primo inizio del processo di standardizzazione per il formato Microsoft Office Open XML - OOXML (di seguito MS-OOXML), la FSFE ha espresso serie perplessità sul fatto che MS-OOXML possa essere considerato aperto e, se anche tale, possa comunque essere considerato uno standard. La FSFE ha innanzitutto sollevato la questione nella comunità e condotto il movimento contro la standardizzazione di MS-OOXML, seguendo da vicino negli anni gli sviluppi di rilievo.

  • GPLv3Completata

    Il 29 giugno 2007 il rilascio della versione 3 della GNU General Public License (GPL) ha segnato la fine di un processo di consultazione pubblica durato 18 mesi. La Free Software Foundation Europe ha preso parte a questo processo rafforzando l'interesse dell'opinione pubblica a proposito delle modifiche apportate alla GPL, aiutando le persone a partecipare al processo, diffondendo informazioni sulle discussioni in corso per cercare di rendere questo argomento accessibile a più persone possibili.

  • AGNULA: Una distribuzione GNU/Linux dedicata all'audioCompletata

    Il progetto AGNULA mira alla creazione di una distribuzione GNU/Linux di Software Libero con piene funzionalità per gli utenti di audio professionale. È un progetto gestito dai principali esponenti in campo audio, con finanziamento della Commissione Europea. La FSFE, come partner di questo progetto, si occupa della parte legale, degli aspetti a lungo termine, e si assicura che vengano presi in considerazione anche gli interessi della comunità.