Newsletter

Libertà Software 2020 +++ Strategia Open Source UE +++ Nuovi membri dello staff

Scritto da  Pubblicato il  

Nella newsletter di novembre parliamo del resoconto annuale "Libertà del Software in Europa" e della nuova strategia della Commissione Europea per il Software Libero. Abbiamo nuovi membri dello staff, un nuovo bando per progetti della comunità della FSFE, REUSE sta decollando, il gruppo di Zurigo ha ricevuto un riconoscimento, e molto altro ancora.

Libertà del Software in Europa 2020

Il 2020 è un anno che verrà ricordato. Se da una parte molti ricorderanno la pandemia, ci sono stati tuttavia molti cambiamenti positivi per il Software Libero negli ultimi mesi. Infatti, molto è cambiato. Nel resoconto annuale Libertà del Software in Europa puoi leggere quanto sia stato impegnato il nostro movimento.

L'Unione Europea e l'OMS hanno seguito le nostre argomentazioni a favore della pubblicazione delle app di tracciamento del coronavirus finanziate pubblicamente solo con una licenza di Software Libero. Diverse città, inclusa Monaco, hanno promesso di basarsi maggiormente sul Software Libero in futuro. Siamo riusciti a convincere hackathon finanziate pubblicamente a rendere noti i loro risultati come Software Libero e il più grande partito conservatore in Europa, il tedesco CDU, ha deciso di unirsi alla FSFE nel richiedere che il software sviluppato con denaro pubblico debba essere pubblicamente disponibile come Software Libero.

Abbiamo convinto l'organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche (BEREC, Board of European Regulators for Electronic Communications) a schierarsi con la richiesta della FSFE per la quale ogni router e modem debba essere nel pieno controllo dell'utente. Con la nostra iniziativa REUSE, puntiamo a fornire delle pratiche ottimali e uno strumento per l'assegnazione delle licenze in modo che esse siano facilmente interpretabili dai programmi. KDE, uno dei maggiori e più longevi progetti nella nostra comunità, ha adottato le linee guida REUSE nel 2020. Circa 300 progetti hanno già beneficiato di REUSE.

Abbiamo partecipato a svariate consultazioni pubbliche europee, abbiamo introdotto un nuovo modo per finanziare i progetti locali della nostra comunità, ci siamo spostati da eventi in presenza a quelli online, abbiamo avuto molti ospiti eccezionali nel nostro periodico Software Freedom Podcast, abbiamo rilanciato il nostro sito web, abbiamo prodotto una nuova maglietta Software Libero multilingua e ci sono state molte altre attività da raccontare.

Goditi la lettura del nostro resoconto annuale e scopri qual è per te la migliore storia di successo della nostra comunità nel 2020. Questo successo è costruito sulle spalle di tutte le persone e comunità che sostengono il nostro lavoro.

Unisciti ora al nostro movimento europeo e fai diventare tuo il nostro successo.

La nuova politica europea sul Software Libero è carente di idee o azioni concrete

La Commissione Europea ha pubblicato la sua nuova "Strategia Open Source". Se da una parte la strategia proposta riconosce i benefici del Software Libero, dall'altra manca di obiettivi e indicatori concreti per implementare la strategia stessa. Invece di uno sperato passo in avanti, che riflettesse i recenti sviluppi sul dibattito della piena autonomia digitale e sullo stato dell'arte dell'amministrazione, la Commissione ha presentato solo una foglia di fico. Ma ciò che ha presentato la Commissione è semplicemente troppo poco per una strategia. Data la mancanza di chiare descrizioni delle attività e dei processi o di concrete linee guida per l'implementazione di dichiarazioni e indicazioni senza riserve per monitorarne il successo, siamo preoccupati che la strategia porti a risultati troppo modesti.

Una foglia di fico
La Commissione Europea ha presentato solo una foglia di fico

Da una prospettiva generale, la strategia ripete sostanzialmente i precedenti impegni e attività, mentre approcci sostenibili e verificabili sono cercati invano. E mentre i benefici del Software Libero sono stati ampiamente evidenziati e la Commissione - almeno sulla carta - ambisca ad utilizzare nel futuro il Software Libero, ci sono pochissimi obiettivi concreti e manca un chiaro impegno ad utilizzare il Software Libero.

Con un coinvolgimento così modesto da parte della Commissione UE, è ancora una volta più chiaro quanto siano importati le organizzazioni della società civile come la FSFE per far sì che le nostre soluzioni vengano prese in considerazione. A differenza della decisamente poco stimolante strategia della centrale istituzione tecnocratica europea, il nostro approccio diretto bottom-up ha aiutato nel 2020 molte amministrazioni pubbliche europee a trovare "da sé stesse" la strada per la libertà. Leggi nel nostro resoconto annuale di Monaco, Amburgo, Beniganim e i Paesi Bassi che hanno fatto passi verso una maggiore libertà software.


Natale è vicino e i nostri prodotti possono essere una bella sorpresa per i tuoi cari o per te. Ordinali ora prima che finiscano!


Nuovi membri dello staff: Linda Wagener e Lina Ceballos

Linda Wagener si è unita al team della FSFE come nuova assistente d'ufficio. Linda ha conseguito una laurea magistrale in comunicazione e non vede l'ora di dare supporto all'organizzazione e alla contabilità della FSFE, perché - come dice Linda - "Credo nell'importanza del miglioramento del libero accesso all'informazione e nell'importanza dei mezzi per studiare e capire il mondo".

Lina Ceballos è la nostra nuova stagista fino a marzo 2021. Lina è una legale colombiana con laurea magistrale in sviluppo e gestione. Lina, nell'attesa di lavorare con la nostra comunità, dice: "Sono veramente emozionata di essere parte di questa organizzazione, perché una delle mie principali motivazioni è sempre stata la costruzione di una società più trasparente e libera, in questo caso specifico in una società digitale".

Bando per il supporto della FSFE per il tuo progetto locale

Abbiamo aperto il secondo bando per progetti della comunità FSFE. Siamo contenti di sostenervi con la nostra esperienza, con il nostro materiale informativo, con la nostra rete o anche finanziariamente. Partecipare è molto semplice: basta riempire un breve form online entro il 10 gennaio 2021.

Tra le candidature che sono state accettate nel giro precedente c'è GnuLinux.ch, che sosteniamo con promozioni, un nuovo logo, adesivi e un set di microfoni per il loro podcast periodico. Un altro progetto che sosterremo è costituito dagli eventi di installazione Freedombox, a cui daremo supporto fornendo le strutture. Se hai bisogno del supporto per un progetto della comunità FSFE, non esitare a candidarti.

Prossimi eventi

Insieme a molte delle altre organizzazioni per i diritti civili (digitali), la FSFE ha formato il cluster "about:freedom" per l'annuale Chaos Communication Congress, che è diventato uno dei maggiori eventi di hacking in Europa. L'evento si terrà dal 27 al 30 dicembre, quest'anno per la prima volta online. Stiamo rivedendo le proposte di partecipazione che abbiamo ricevuto per offrirti un'ampia scelta di contenuti a riguardo della libertà software.

Cosa abbiamo fatto? Dentro e fuori la FSFE

Equipaggiamoci (ovvero Attiviamoci)

Natale è alle porte e, se vuoi far felici i tuoi cari e allo stesso tempo diffondere il messaggio del Software Libero, guarda al nostro shop online. Abbiamo una nuova maglietta Software Libero multilingua per uomini e donne, con colori bellissimi e con stampato un grande cuore. Le nostre magliette "No Cloud" e "Public Money? Public Code!" stanno benissimo sia in circostanze professionali sia nel privato. E la nostra "100 Freedoms" mette un sorriso sul volto di qualsiasi addetto ai lavori.

Abbiamo spille, calamite e, per i genitori, abbiamo i nostri richiestissimi bavaglini e t-shirt per bambini "I am a fork ()".

Non siamo in grado di rifornire il nostro assortimento prima di Natale. Affrettati quindi ad acquistare il tuo regalo speciale prima che finisca!

I nostri prodotti possono essere una bella sorpresa di Natale per i tuoi cari - e anche durante tutto l'anno.

Contribuisci alla nostra newsletter

Se vuoi condividere qualche pensiero, immagine, o notizia, inviacele. Come sempre, l'indirizzo è newsletter@fsfe.org. Ci aspettiamo di ricevere tue notizie!

E se vuoi anche sostenere noi e il nostro lavoro, unisciti alla nostra comunità e sostienici con una donazione o un contributo mensile.

Grazie alla nostra comunità e a tutti i volontari, i sostenitori, e i donatori che rendono possibile il nostro lavoro. E grazie ai nostri traduttori, che ti permettono di leggere questa newsletter nella tua lingua.

Un saluto da chi ti scrive, Erik Albers


Sostienici con una donazione


Commenta l'articolo