179.801,35€ of 212.000€

Uno degli obiettivi di FSFE per il 2023 è che il software generato con i contributi dei singoli cittadini debba essere rilasciato come software libero. Aiutaci a conquistarlo!

Newsletter

Librem 5: un PC in tasca +++ Tornano gli stand

Pubblicato il  

In questo numero guardiamo lo sviluppo del telefono Librem 5 e di Phosh, il noto ambiente grafico per telefoni Linux. E tornano gli stand! Siamo contenti di discutere del Software Libero nuovamente in presenza.

Illustrazione con due immagini di stand e una di un telefono smontato.

Un PC in tasca: Librem 5, un telefono Software Libero

Su Librem 5 gira il totalmente convergente PureOS, che significa che è possibile portare un desktop mobile con sé nel proprio telefono. Il suo ambiente grafico dedicato, Phosh, sta diventando un'opzione popolare per i telefoni Linux. Guido Günther, sostenitore della FSFE e uno dei principali sviluppatori di Purism, ci svela nella nostra intervista i dettagli sullo sviluppo del software di Librem. Convergenza, capacità di avere praticamente lo stesso sistema operativo in telefoni e computer portatili, benefici sullo sviluppo del software. Guido spiega: «Utilizzare sostanzialmente gli stessi componenti per tutti i dispositivi aiuta ad evitare di sviluppare le stesse cose due volte, una per il mobile e uno per il desktop. Consente alle persone con conoscenza del desktop Linux di trovarsi subito a proprio agio [... e] di contribuire più facilmente in quanto è lo stesso strato di tecnologia».

Librem 5 aperto
È possibile smontare Librem 5 usando semplicemente un cacciavite. Un telefono facile da riparare è un'opzione sostenibile.

La FSFE sta sostenendo la pubblicazione del codice sorgente dei driver, degli strumenti e delle interfacce per l'ecocompatibilità e la sostenibilità dei prodotti. Oltre cento enti sostengono questa richiesta, e Guido conferma la sua importanza per la sostenibilità dell'hardware: «Trovare o scrivere driver di Software Libero può essere molto impegnativo, soprattutto quando si tratta di cose complicate come la GPU, in quanto questi dispositivi sono molto complessi. Lo stesso discorso vale per i componenti software nello stack della fotocamera. Ma avere driver liberi è un requisito per la sostenibilità». Infine, Guido richiama FrOSCon come punto saliente del gruppo locale della FSFE di Bonn.

Prossimi appuntamenti

Tornano gli stand!

Dopo un lungo periodo di restrizioni negli incontri sociali, siamo stati finalmente in grado di avere due stand nel weekend del 20-21 agosto. La FSFE ha allestito uno stand all'evento Open House del Ministero Federale tedesco sull'Ambiente a Berlino. È stato uno stand pieno di persone ed energia, grazie alla travolgente partecipazione del gruppo locale della FSFE di Berlino. Più di cinque volontari erano sul posto durante il fine settimana, illustrando il Software Libero al pubblico. Allo stand abbiamo presentato telefoni Android upciclati e abbiamo spiegato come il Software Libero può aiutare a superare l'obsolescenza software. Un momento saliente è stata la visita allo stand della segretaria di stato Rohleder. Abbiamo dimostrato che vecchi telefoni possono ancora funzionare in modo sicuro con il Software Libero.

Persona che mostra uno dei quattro vecchi telefoni dimostrativi in uno stand, due persone ascoltano.
La segretaria di stato Rohleder visita la stand della FSFE dove abbiamo dimostrato che vecchi telefoni possono ancora funzionare in modo sicuro con il Software Libero. CC-BY-SA-4.0 BMUV/Christopher Wehrer. Agosto 2022

Durante lo stesso weekend la FSFE ha allestito uno stand ad una delle più grandi conferenze GNU/Linux della Germania, FrOSCon a St. Augustin, Germania. Il gruppo donne della FSFE ha partecipato e si è incontrato in loco per discutere con i membri dello stand di Open Office a riguardo del processo di conversione del software in pacchetti Debian. Lina Ceballos ha presentato REUSE in un intervento.

Tre persone che sorridono dietro un banchetto indossando mascherine.
Il gruppo donne della FSFE ha allestito un banchetto alla FrOSCon e ha discusso con il pubblico presente alla conferenza. Agosto 2022

I nostri gruppi e la comunità

Aarhus: Durante il proprio incontro di agosto, il gruppo locale della FSFE di Aarhus ha seguito i recenti sviluppi in Danimarca per quanto riguarda il potenziale utilizzo del Software Libero nelle scuole. L'Agenzia danese per la protezione dei dati, come conseguenza di un reclamo da parte di un genitore, ha trovato che l'uso di Chromebook e Google Classroom nelle scuole del comune di Helsingør sia inaccettabile e che sia poco probabile che rispetti il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

Il gruppo ha anche discusso della direttiva UE sulle chat, delle traduzioni in danese e dei tipi di conferenze dove può essere presentato "Denaro pubblico? Codice pubblico!". Il gruppo si incontrerà nuovamente il 22 settembre.

Amburgo: Il gruppo locale della FSFE di Amburgo ha tenuto il periodico incontro mensile e si incontrerà di nuovo il 12 settembre.

Paesi Bassi: Il team nazionale della FSFE dei Paesi Bassi sta facendo partire una coalizione internazionale sul Software Libero nell'istruzione, coordinando i propri sforzi con organizzazioni che lavorano nel settore informatico dell'educazione. Il team si incontrerà nuovamente il 21 settembre.

Traduttori: Il gruppo di traduttori della FSFE si è incontrato online ad Agosto. Bonnie Mehring ha tenuto un tutorial sull'uso di Git e ha guidato i nuovi membri nel fare la loro prima pull request. Luca Bonissi ha mostrato l'utilizzo dello strumento webpreview. Alla fine del meeting i partecipanti si sono divertiti in diverse manche di charades, cercando di indovinare da disegni confusi.

In agosto abbiamo pubblicato la prima pagina tradotta in turco: la nostra pagina generale sul Software Libero e perché la democrazia ha bisogno del Software Libero.

Vienna: Il gruppo locale della FSFE di Vienna ha allestito un banchetto informativo al Veganmania sulla Donauinsel, godendo di interessanti conversazioni con persone che volevano conoscere il Software Libero.

Zurigo: Il gruppo locale della FSFE di Zurigo si è incontrato in agosto e ha discusso delle attività nel settore educativo e della divisione delle responsabilità. Il gruppo si incontrerà di nuovo l'8 settembre.

Attiviamoci

Da quando l'iniziativa “Denaro pubblico? Codice pubblico!” è stata lanciata, essa è cresciuta molto ed ha sperimentato un sostegno crescente. Ora c'è un nuovo e divertente modo per mostrare il proprio sostengo a “Denaro pubblico? Codice pubblico!”. Crea la tua immagine da condividere! È semplice: scegli una tua foto, vai al generatore di SharePic, e aggiungi il tuo messaggio di sostegno. Ta-da: la tua immagina personalizzata è pronta. Condividi l'immagine sui tuoi social preferiti usando #PublicCode.

Contribuisci alla nostra newsletter

Se vuoi condividere qualche pensiero, immagine, o notizia, inviacele. Come sempre, l'indirizzo è newsletter@fsfe.org. Ci aspettiamo di ricevere tue notizie! Se vuoi anche darci una mano e sostenere il nostro lavoro, unisciti alla nostra comunità e sostienici con una donazione o un contributo mensile. Un grazie alla nostra comunità e a tutti i volontari, i sostenitori e i donatori che rendono possibile il nostro lavoro. E grazie ai nostri traduttori, che ti permettono di leggere questa newsletter nella tua lingua.

Un saluto da chi ti scrive, Fani Partsafyllidou